Home   | Indice   | Contatti
Home page
Piedi
Podologia
Podologo
Posturologo
Podologo dello Sport

 

 

 

LE ONICOPATIE

Le onicopatie sono le alterazioni che possono colpire l'unghia in toto  o parte di essa causandone alterazioni o la loro caduta.
Le onicopatie sono molteplici , ne riporteremo solo alcuni esempi:

Paronichia: Infiammazione dei tessuti molli circostanti i margini dell’unghia che può essere dovuta a infezione o a trauma. L’agente infettivo può essere batterico o fungino.

Linee di Beau: Le striature trasversali delle linee di Beau sono strie depresse larghe un millimetro che interessano trasversalmente la lamina e che si spostano verso il margine libero con la crescita dell'unghia.
Queste esprimono un danno funzionale temporaneo della matrice, stabilitosi in corso di malattie infettive o secondarie ad un trauma meccanico.

 Onicogrifosi: alterazione dell’unghia che appare ispessita e incurvata

 Onicomicosi: L’onicomicosi (o tinea unguium) è un’infezione, causata da funghi, che colpisce la lamina delle unghie
Le cause dell’onicomicosi
L’onicomicosi è causata da funghi, soprattutto dal Trichophyton Rubrum, dal Trichophyton interdigitale e dall’Epidermophyton Floccosum. In alcuni casi anche alcune muffe e la candida possono essere le cause scatenanti dell’onicomicosi.
Gli atleti sono piuttosto esporti all’onicomicosi ai piedi: le scarpe sono solitamente molto calde e sudate e questo costituisce un ambiente favorevole per la proliferazione del fungo.
Forme di onicomicosi
L’onicomicosi può manifestarsi in diversi modi:
- Onicomicosi subuenguale disto-laterale: l’unghia è opaca, più spessa sul margine e sotto cui si accumulano sedimenti giallastri.
- Onicomicosi totale distrofica: l’infezione interessa l’intera unghia, che si indebolisce e si deforma.
- Onicomicosi subuenguale prossimale: l’infezione, in questo caso, ha origine alla matrice, sotto l’unghia.
- Onicomicosi superficiale bianca: la superficie dell’unghia è biancastra.


Sintomi dell’onicomicosi
Fra i sintomi dell’onicomicosi sono riconoscibili lo sfaldamento dell’unghia, il suo ispessimento e il contemporaneo indebolimento. L’unghia diventa biancastra e può essere rilevata la presenza di detriti giallastri nella parte inferiore. Se l’onicomicosi è in fase avanzata, si possono accusare dolori alle unghie, perché cominciano a deformarsi.


Le cure
La cura dell’onicomicosi prevede l’assunzione di antimicotici, terapia che può anche essere protratta per molto tempo a causa delle possibili recidive.
Se il trattamento farmacologico si rivela inutile, a volte può essere necessario togliere l’unghia, per poi ripetere la terapia..

Studio di Podologia Medica - Dott. Salvatore Salomone
 
:: WebMaker eDM Studio :::